Stregoneria crimine femminile: presentazione al Castello di Zumelle

storie reali di donne processate per stregoneria. Se ne parla al castello di Zumelle

Prosegue il progetto “La storia oltre le sbarre”. In occasione della presentazione del libro, sul processo principale del 1588 contro una donna sospettata di essere un particolare tipo di strega che succhia il sangue ai bambini, si innestano altri casi reali del Veneto e d’Europa, celebrati tra il Medioevo all’Età Moderna a confronto.
Superato il culto delle divinità notturne, delle Agane e delle Selkie, nei verbali curatrici, ostetriche, forestiere, imprenditrici divengono esseri pericolosi che i vicini di casa accusano.
Ridare voce al passato, immersi nelle Dolomiti Bellunesi e le autentiche atmosfere dell’antico maniero, per riflettere anche sull’attualità.
CHI E’ L’AUTRICE?

La d.sa Montechiarini è giurista, scrittrice e europrogettista, da venti anni si occupa di ricerche documentali e collabora con enti internazionali nella stesura di progetti per la storia. Autrice di articoli sulla living history su riviste come Focus Storia Wars, organizza convegni anche con patrocinio del MIBACT.
Il profilo professionale inoltre vanta percorsi formativi con l’ICAA, International Crime Analysis Association e giuridici (diritto penale).

Il tour iniziato a Palazzo dei Papi di Viterbo, dimora celebre per aver ospitato il conclave più lungo della storia e sede del CE.DI.DO, prosegue Domenica 27 Maggio 2018, ore 17 al Castello di Zumelle.
Prossime date: Emilia Romagna, Valvasone (PN), Trieste, Umbria.


Lascia un commento

Your email address will not be published.


CAPTCHA Image
Reload Image