Le residenze storiche riprendono vita!

Il progetto nasce dalla ricerca dello Studio Montechiarini, esperto in comunicazione sui progetti europei e culturali oltre al marketing storico, in sinergia con Camillo Balossini, fotografo specializzato in ricostruzioni storiche filologicamente corrette. Collaboriamo rispettivamente in iniziative di sensibilizzazione con il patrocinio di Bruxelles sulle opportunità per il settore creativo ed artistico, e con riviste specializzate come il Medioevo, BBC History Italia, la De Agostini Picture Library.

Il progetto è stato ideato con l’obiettivo di  conservare e promuovere il patrimonio culturale attraverso la Living History, ovvero la ricostruzione storica di usi e costumi fedeli all’epoca di riferimento. Tale forma di promozione offre un valore aggiunto ai siti storici come comprovato da numerosi studi internazionali. Le residenze ed i siti riprendono vita, animati da gruppi di alta qualità che vengono resi immortali da immagini talmente filologiche ed emozionanti, da poter essere scambiate per originali.

I tesori rappresentati dagli oggetti, dall’architettura, dagli affreschi si animeranno, tornando a raccontare le storie del passato, rendendo lo spettatore protagonista attivo. Le immagini insieme a campagne di relazione europea mirati, consentiranno di  aumentare la visibilità dei luoghi con conseguente scambio di iniziative culturali, con ricaduta nell’accesso del pubblico pagante e non. Per partecipare o avere informazioni compilate il form sottostante.

BREVE DESCRIZIONE ED OBIETTIVI

Il progetto si propone di entrare in un circuito europeo e internazionale, sfruttando sia le opportunità offerte dal settore privato e nazionale, che dalla possibilità di partecipare a reti di eventi  culturali transnazionali.

Le ricerche sui nuovi modelli di business  culturali avviate nei precedenti mesi dallo Studio Montechiarini condotte sugli altri Stati, dimostrano non solo la fattibilità, ma il successo dei progetti in cui la rievocazione storica è al centro del marketing.  Occorre partire dall’immediata riconoscibilità e rivitalizzazione delle residenze e dei siti storici, insieme ad una accurata strategia integrata tra diversi professionisti dell’immagine, oltre che della comunicazione e del marketing storico. In Europa, USA, Canada hanno già scelto la Living History come leva innovativa di promozione e scambio, con  notevole ricaduta sull’indotto. E’ dimostrato che gli heritage tourists, ovvero al categoria di turisti concentrati sul patrimonio culturale (tangibile ed intangibile) spendono maggiormente nelle destinazioni in cui si promuovono ricostruzioni, rispetto ad altri luoghi di pregio  ma asettiche e non contestualizzate, soggiornando più a lungo. Il pubblico catturato dalle immagini forti del passato, ed emotivamente coinvolgenti, torna sul luogo più di una volta.

ESPERIENZE DI SUCCESSO

Tra le esperienze di successo, il  Culloden Visitor Centre in Scozia, in cui gli introiti di 250,000 visitatori paganti per anno, hanno consentito il reinvestimento continuo, grazie alla forte identità culturale ed agli eventi che ricreano la battaglia tra scozzesi ed inglesi, con il coinvolgimento anche dei proprietari delle residenze storiche.

Così anche per il circuito delle dimore storiche e dei castelli come Urquart, dove le rievocazioni storiche sono una forte attrazione di investitori privati che hanno contribuito alla ristrutturazione del sito.

Lascia un commento

Your email address will not be published.


CAPTCHA Image
Reload Image